Lettera agli operai di Pomigliano “…è un voto di paura”

  Cari colleghi, oggi nella vostra fabbrica ci sarà un referendum sul quale è stata scaricata una responsabilità enorme, che non vi compete. A sentire i tromboni e le trombette di questo paese, dal vostro voto dipenderà il futuro dell’industria in italia, lo sviluppo del sud, la rinascita del paese e non so quante altre amenità. Questo referendum è la … Continua a leggere

REFERENDUM ACQUA : LA SIGNORA CAMILLA, L’ON . BERSANI E L’ON . DI PIETRO

    Sabato 24 aprile, Roma, largo Argentina. Si ferma l’autobus, la signora Camilla scende. Si avvia sotto la pioggia. Con passo lento ma determinato. Rifiuta il volantino, sa già cosa fare. Muove verso il banchetto e firma i referendum per l’acqua. Poi si volta e ripercorre il cammino verso l’autobus. “Adesso posso tornare a casa” dice prima di salirvi. … Continua a leggere

Avvelenata elettorale

Bastardi, ci siete riusciti. Oggi, dopo più di trent’anni di referendum, politiche, amministrative, europee e qualsiasialtra possibile dimostrazione della mia volontà nella forma che la nostra costituzione prevede, non sono andato a votare. Non sono andato alle amministrative, che le due liste in ballottaggio vogliono fare la stessa tangenziale, gli stessi centri commerciali, le stesse colate di cemento. Tutt’eddue hanno … Continua a leggere

Referendum? una porcata all’ennesima potenza

  Tra poco voteremo il referendum sulla legge elettorale. Dopo estenuanti discussioni su quando farlo, i partiti iniziano a dichiarare le intenzioni di voto. In sostanza PDL e PD hanno deciso per il si, metre la lega è decisamente contraria. L’UDC non è ancora pervenuta, ma probabilmente sarà un no, come del resto Di Pietro, tranne ripensamenti dell’ultimo minuto. Ma … Continua a leggere

Immagini del ricatto – Berlusconi: se non cedevo la Lega avrebbe fatto cadere il Governo

Ho ricevuto in via strettamente riservata, un’immagine del Consiglio dei Ministri durante il quale è stato deciso di non accorpare il referendum alle altre elezioni. Per una volta Berlusconi ha dichiarato il vero, come si evince chiaramente dall’immagine. PS. Giusto per chiarire, non è che i membri del governo si rincorressero tra loro. Chi è rimasto trombato. alla fine dell’incontro, … Continua a leggere

Vauro, Il bavaglio, il referendum e la crisi.

  E così la storia si ripete. Come da manuale. L’importante è non disturbare il manovratore. L’importante è nessuno si permetta di dissentire. Con un servizio pubblico ridotto a passacarte e una stampa avvisata di ritorsioni, lo spettacolo può continuare. Le uniche cose che devono passare sono quelle approvate dal ministero competente, pena l’esclusione. Intanto il mondo crolla e nessuno … Continua a leggere

Vieni avanti, Bocchino

  Magari fosse che l’unico modo di ironizzare su Italo Bocchino fosse quello di ironizzare sul nome e sul cognome, rivendicandone l’italianità nei confronti di una barca che partecipava alle regate contro Luna Rossa, con un nome ambiguo come French Kiss, o sottolineando la parte sessuale che ricorda un presidenet degli States e una stagista, o magari ricordando la omonomia … Continua a leggere