Nucleare: una grana infinita

Il nostro governo ha scelto di riprendere la produzione di energia nucleare, sbandierando l’accordo con la Francia, all’avanguarda nella costruzione dei reattori di nuova tecnologia. Almeno stando a sentire l’ineffabile Scajola, i Francesi stanno, con la costruzione del reattore EPR in Finlandia, dimostrando che è possibile avere del nucleare a costi bassi e sicuro. Tralasciando l’irrisolta (e irrisolvibile, almeno in … Continua a leggere

Nuclere, preparate un posto in giardino!

  cartina dei siti possibili.    Con l’approvazione da parte della Camera del disegno di legge sullo “sviluppo”, manca solo l’ok del senato per ricominciare col nucleare. L’istituenda AGENZIA PER LA SICUREZZA NUCLEARE entro giugno 2009 verranno individuati i siti per la costruzione delle centrali.  Tanto per cambiare, prima di risolvere il problema di dove mettere le scorie, si da … Continua a leggere

Approposito di nucleare…

  Il nostro (da oggi) impunibile premier ha dichiarato che in Italia ci vorrenno almeno 10 centrali nucleari. Ripropongo un video di Greenpeace che ricorda uno dei possibili problemi che riguardano le centrale nucleari, specie in un paese, come il nostro, dove le centrali sono per forza di cose vicine ad un aeroporto. Per capirci, il deposito di scorie nucleari … Continua a leggere

Ambiente, prima uscita della Prestigiacomo: cominciamo male

E’ di questi giorni la prima uscita della Ministra dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo. sul sito del ministero appare questo comunicato: Clima: G8; Prestigiacomo, da rivedere intesa UE su emissioni L’Italia vuole ridiscutere lo schema raggiunto con l’Unione europea sul taglio delle emissioni di gas responsabili dell’effetto serra prima della conferenza di Copenhagen che a dicembre 2009 sarà, secondo i piani, chiamata a ratificare … Continua a leggere

Nucleare e democrazia, come siamo messi?

Le dichiarazioni di questi giorni, da parte del nostro energico lider e del suo ministro Scajola, sulla ripartenza del Nucleare in italia, che ha ricevuto anche  il consenso di settori del PD, apre la necessità di capire come siamo messi sul fronte delle procedure necessarie in tal senso. Attualmente le norme prevedono che sia possibile per il governo decidere qualsiasi … Continua a leggere