Nella vita ci vuole un metodo.

Non c’è niente di peggio per uno scrittore che perdere l’ispirazione. Trovarsi di fronte alla tastiera del pc, o ad una pagina bianca, maledettamente bianca, è orribile. I pensieri che magari fino a pochi momenti prima erano chiari in testa e sembravano dover trovare solo il tempo per sprigionarsi dai polpastrelli, di colpo spariscono, si confondono, diventano banalità orrende, improponibili. … Continua a leggere