“biglietto, prego”

  Perso, l’aveva perso. Non lo trovava  più. aveva buttato per aria la casa, l’auto, la soffitta e pure la cantina, che non si sa mai. Aveva passato la notte insonne ripassando freneticamente tutte le tasche, i cassetti, le borse, gli stipetti di casa. Buttato per aria il letto e il divano. Quasi distrutta la poltrona, spostato i mobili della … Continua a leggere