Mi vergogno

  Mi vergogno di quanto succede a Lampedusa. Una rivolta per il pane nell’Italia del ventunesimo secolo è un’onta che non riesco a digerire. Vedere gente che deve dormire in cessi di stanze, su rocce all’aria aperta mi va girare le palle come degli elicotteri. Ma in che cazzo di paese vivo? Non mi si dica che non si può … Continua a leggere

Star Trek, gli operai della Inse, la tav e Berlusconi

In una puntata di Star Trek, la notissima saga spaziale, si narra di come il comandante Kirk abbia risolto, da giovane cadetto, un test di valutazione alla mitica scuola dell’Academia Spaziale. Il test era semplice e prevedeva che, in una simulazione, accadessero una serie sempre maggiore di guai. Prima si rompevano i motori, bloccando la nave, poi appariva un’astronave klingon … Continua a leggere

Il Vulcano

  Ieri sono stato ad Arcore. Bella giornata, molto calda, per esser febbraio. Molta gente, colori, ironia, spesso sarcasmo. Un’aria strana, stratificata. Molta energia, molte voci, molta rabbia. Certo, le dichiarazioni erano spesso nonviolente, anzi. Dal palco molte volte si è dichiarato la volontà e il bisogno di mantenere il livello dello scontro in termini pacifici. Ma c’era un altro … Continua a leggere

Evviva! Castro!

  Oggi, anno di grazia 2030, celebriamo il giorno del Grande Morso. Celebriamo il ricordo di quell’atto che liberò il nostro paese dall’incubo che stava vivendo, nei primi anni del secolo, sotto il regime del sultano. E’ grazie all’eroica azione di Giovanna Pertichetti, meglio conosciuta col nome dibattaglia Samantah, che, con sprezzo del pericolo e grazie alla sua audacia personale, … Continua a leggere

Lettera ai giornalisti televisivi

  Cari giornalisti, ierisera è successa una cosa gravissima, nel programma di Lerner. Il presidente del Consiglio (perché tale è, almeno fino a quando non cade il governo o non si arriva al termine della legislatura) ha telefonato in diretta in una trasmissione che và in onda su un canale privato, per insultare i presenti, il conduttore e, senza permettere … Continua a leggere

Cosa abbiamo perso. Considerazioni sul berlusconismo, ma non solo.

  Non so come andrà a finire, se riusciremo finalmente a liberarci di un satrapo con manie di onnipotenza o se l’italia diventerà un sultanato a tutti gli effetti. Se gli italiani troveranno la forza e l’orgoglio dei tunisini, cacciando l’unto dal signore e il suo harem di puttanieri, tronisti e zoccoline. Se il lavoro tornerà ad essere un valore, … Continua a leggere

Una vita privata.

  In effetti concordo che il tema del momento è la vita privata. Quella del presidente del consiglio, priva di morale e di dignità. Ma anche quella degli operai, priva di valore e di diritti. La prima si caratterizza dall’incapacità di limite alle proprie pulsioni, al proprio desiderio. Tutto è concesso e tutto è permesso. La forza è l’unica discriminante … Continua a leggere

Abuso di Costituzione o stalking?

  nella foto, Mavalà che prova a stendere un articolo nella costituzione, aiutato dal fido angelino Un’altra indagine per il pedopremier. Questa volta lo accusano di concussione e di aver utilizzato delle prostitute. Però secondo me, il reato più grave non glielo contesta nessuno: sfuttamento della Costituzione. Lui ci prova e ci riprova, assieme alla banda di pornografi costituzionali che … Continua a leggere