Oggi berlusconi è uscito dal retro. Come sempre.

 

Vita dura per i troppo stronzi. Oggi Berlusconi è stato contestato tre volte, su tre uscite. Oggi, come ogni altro stronzo al mondo, è dovuto uscire dal retro.

Roma non porta bene al bungataro, e anche le piazze dimostrano quanto dai sondaggi sta emergendo. Le ultime porcherie di un governo inutile e dannoso non fanno altro che confermare la debolezza e il bisogno di cacciare questo (im)potente  residuo dittatoriale.

La retromarcia sull’atomo, con un ministro che smentisce in meno di 24 ore quanto da lui stesso dichiarato, e la furbata sul processo breve dove si ritira la retroattività della norma ma contemporaneamente si inserisce la prescrizione per gli over 65, il tentativo di questo pseudocristo di moltiplicare le poltrone e i sottosegretari (che fortunatamente per ora Napolitano ha fermato) dimostrano chiaramente che le chiacchiere sono a zero, e che ogni minuto in più di questo governo verrà pagato da tutti e salato.

Pagato in poltrone per gli ultimi acquisti, in mazzette per le grandi opere, in leggi a sostegno delle aziende del Premier.

Dobbiamo mandarlo a casa, dobbiamo marcarlo stretto e rendergli impossibile apparire in pubblico, lui e i suoi sodali Pidiellini o leghisti che siano.

Diamo una mano ai produttori di uova e pomodori, sommergiamolo di rifiuti organici e no. I tempi sono  maturi, il sultano deve essere cacciato.

Oggi berlusconi è uscito dal retro. Come sempre.ultima modifica: 2011-03-17T21:19:00+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento