E’ tornata!

 

bambini-unitivivono.jpg

 

 

In principio non se  ne accorse quasi nessuno. In effetti i segnali erano, dapprima, blandi. Furono però i pubblicitari i primi ad avere dei problemi. Non riuscivamo a concentrarsi, le idee per nuove campagne pubblicitarie non arrivavano. Pure nei cinematografi le cose iniziarono ad andare male da subito. Gli spettatori restavano perplessi mentre guardavano le pellicole, non riuscendo a capire cosa stessero proiettando. uscivano come straniati, ed in breve le sale cominciarono a restare vuote, nonostante le campagne promozionali.

Ma chi per primo si rese conto che qualcosa era cambiato furono due innamorati. Si erano rincorsi per mesi, con schermaglie amorose delicate ed estenuanti. quella sera avrebbero dovuto vedersi per suggellare la loro unione, ma quando si trovarono, sulla loropanchina, al chiar di luna, in una nottata stellata e calda, niente, nessuna emozione, nessun brivido. Si saluitarono così, con una stretta di mano, dandosi del lei.

Poi le cose precipitarono, implsacabili come un gioco di tessere di domino. Nessuno provava più un’emozione, un turbamento, un fremito. Le cose proseguivano come da manuale, ma senza trasporto e senza passione.

Interi settori economici chiusero, senza apparente motivo: Il turismo, la discoteche, i teatri. Vuoti i ristoranti, le piscine, i bar e i locali.

Nessuno aveva più voglia di fare nulla che non fosse indispensabile, e le città e le campagne si riempirono di un silenzio innaturale.

La gente era talmente apatica da non chiedersi nemmeno perchè fosse diventata così. Smisero di nascere i figli, smisero di sentirsi risate, finirono le musiche e i saluti

Fu a quel punto che la poesia, decise di ritornare. L’avevano fatta arrabbiare, quelle bestie di umani, e se n’era andata sui monti a prendere un poco d’aria.

Tornò in un tramonto d’estate su un raggio di sole scaldando due cuori. Bentornata!

E’ tornata!ultima modifica: 2011-03-04T21:35:00+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento