dell’informazione, ai tempi del lodo

minzo.jpg

Gentile telespettatore, siamo costretti ad informarla che da oggi, in corrispondenza dell’entrata in vigore della nuova legge che tutela il primo ministro, non trasmetteremo più alcuna notizia relativa al presidentissimo. Siamo molto spiaciuti di non poter più informarvi delle ultime notizie sugli svaghi di tendenza, che il nostro premier interpreta sempre con elegante maestria. Ma questa norma ci è stata imposta dai magistrati comunisti, ricchioni e mussulmani.

Speriamo che le splendide azioni del premier trovino, ad esempio nel passaparola, modo di essere conosciute nonostante i divieti dovuti a questa legge bavaglio.

Vogliamo però infrangere per la prima e l’ulima volta il segreto impostoci. Ebbene si! l’uomo che ieri sera, dal balcone dell’arengario di Milano, pisciava sulla folla è il nostro simpatico Primo Ministro. In un impeto di irrefrenabile allegria, mentre accompagnava il presidente del Kicazzostan, ha deciso di dare una dimostrazione dell’italico genio, irrorando il pubblico sottostante e lanciando la moda della pioggia dorata.

D’altronde dopo il bunga bunga, la bang gang, le pubbliche fustigazioni di Bondi, qualcosa doveva pur inventarsi, per stabilire forti alleanze con l’importantissimo ospite.

E adesso denunciateci pure, giornalisti al caviale che state sempre sui divani di velluto di Cortina. Spargete le vostre filippiche moraliste nei confronti di un gesto espressione da sempre dell’italico detto: chi non piscia in compagni o è rosso o lo da via!

Il direttore del nuovo TG1 Belfetrolini

dell’informazione, ai tempi del lodoultima modifica: 2010-10-31T23:18:13+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “dell’informazione, ai tempi del lodo

Lascia un commento