I diritti per Marchionne valgono 800 euro al mese

http://rebstein.files.wordpress.com/2009/04/padroni-sciacalli.jpg

400 euro al mese è quanto guadagna un operaio serbo. Un metalmeccanico in italia 1.200. E’ su questa differenza che Marchionne ha deciso lo spostamento della produzione nel paese balcanico, dagli stabilimenti di Torino.

La differenza è quanto pagherebbe Marchionne per comperarsi i diritti dei lavoratori italiani.

La differenza è quanto Cisl e Uil stanno svendendo a nome di tutti, senza averne il diritto. Ora la domanda per tutti è chiara:

scegliete, o 400 euro al mese o vivere senza diritti. Rien va plus.

I diritti per Marchionne valgono 800 euro al meseultima modifica: 2010-07-23T09:17:23+02:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “I diritti per Marchionne valgono 800 euro al mese

  1. Mettendo per un momento da parte marchionne…quanto costa un chilo di pane in Serbia?

    Io stramaledico chi a Pomigliano ha votato a favore della sua proposta, vedrai che il 28 chiederà soldi e glieli daranno, mandarlo fuori dalle palle una volta per tutte sarebbe la migliore soluzione, invece no, prenderà altri soldi e tornerà all’attacco quando saranno finiti, un’altra agonia come l’Alcoa in Sardegna, ma quanto ci vuole per dare il giro a tutti?

    Buona serata Satù

  2. diverso tempo fa si straparlava qui da te di mafia e di lega… allora sembrava quasi un eretismo, oggi mi pare si possa dire invece si trattasse di profetismo… e marchionne che c’entra?
    … c’entra, c’entra… ci entra perché c’è spazio…
    quando le maglie della società civile si diradano e si indeboliscono infatti c’è sempre spazio per chi vuole forzarne la tenuta a proprio vantaggio.

    saluti da altrove

Lascia un commento