I sacrifici degli altri

http://www.vocedimegaride.it/lavoratori2.jpg

 

Ieri il Primo ministro Silvio Tremonti ha detto che siamo in crisi. Ha aggiunto che abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità e che dobbiamo fare dei sacrifici. Anzi che li devono fare quelli che fino ad oggi non li hanno fatti, i dipendenti del pubblico impiego e i falsi invalidi. Si, proprio loro, che fino ad oggi sono stati definiti, nell’ordine: Fannulloni, imboscati, assenteisti, parassiti e improduttivi.

Per fortuna che il Nostro premier Giulio Berlusconi ha individuato chiaramente i responsabili dello sfacelo italico, quelli che in questi anni hanno gozzovigliato ad ostriche e champagne, mentre il mondo crollava.

Devo confessare che io pensavo che le colpe fossero di altri, ad esempio di chi gioca in borsa o dei banchieri che speculano sui soldi degli altri. O di quelli che in questi anni hanno diretto le danze, e che mentre gli stipendi perdevano potere d’acquisto aumentavano i loro bonus, le loro entrate. Figuratevi che io pensavo che colpa del debito fosse di quelli che sperperano i denari pubblici in consulenze inutili e in opere mai finite.

Addirittura pensavo che alcune cose come l’esposione dei costi della presidenza del consiglio fosse tra le cose da modificare. O che uno dei motivi della fuga del debito pubbilco (roba che manco il mitico Coppi sullo Stelvio riuscirebbe ad emulare)  fosse dovuta a corruzione e malversazioni.

Ma mi sono tranquillizzato, oggi. A questi non verrà chiesto nulla, manco un centesimo. Nessun adeguamento del prelievo fiscale sulle trasazioni finanziarie, men che mai su abusi edilizi. Finalmente saranno colpiti quelli che fino ad oggi, con mezzucci spesso disonesti, hanno gravato sulle nostre tasce. Ad esempio i precari, che con  i loro 700 euro al mese hanno messo in ginocchio l’italia.

Era ora. Un consiglio per la prossima manovra: In Italia ci sono un sacco di disonesti abituati a mangiare due volte al giorno. Abolite un pasto, che è tutta salute.


I sacrifici degli altriultima modifica: 2010-05-27T11:33:00+02:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento