Una vita controcorrente

 

Non ne aveva mai azzeccata una. Fin da piccolo, le sue scelte erano sempre state in senso inverso. Forse le canzoni di De Andrè, forse un  destino beffardo, ma gli era sempre andata male.

Di famiglia benestante, aveva rigettato quell’ambiente, andando ramingo per il mondo. E mentre i suio coetanei si vivevano lo yuppismo e la Milano da bere, lui pativa la fame sulle strade del mondo.

Proprietario di case, per lasciti di famiglia, era finito barbone sotto i ponti, senza una lira.

Ed ora, per non smentirsi, era morto.

Di freddo.

In pieno global warming .

Testardo.

Una vita controcorrenteultima modifica: 2009-12-21T13:47:00+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Una vita controcorrente

Lascia un commento