Tre anni fa moriva Piergiorgio Welby. La sua lettera non ha ancora una risposta. Vergogna!!!

Sono passati tre anni da quando Piergiorgio moriva, ponendo fie ad una vita intensa, vissuta e pagata in prima persona da un uomo fiero, intelligente, coraggioso. 88 giorni prima di morire aveva scritto al Presidente Napolitano per denunciare la propria (ma non solo) situazione e per vedere riconosciuto il suo diritto costituzionalemnte riconoisciuto di decidere della propria vita.

A tutt’oggi non ha avuto ancora una risposta. Che oramai non vale più per lui, ma che  dovuta a tutti quelli che come lui vivono situazioni di sofferenza e di degrado della qualità della propria vita, tali da renderla insopportabile. Dopo di lui c’è stata Luana, e la vergognosa aggressione cattofascista a eppino Englaro, n nome di una religione talebana e prevaricatrice.

L’insipienza i questa classe politica, ripiegata su se stessa, incapace di dare risposte alle persone che ne hanno un’estremo bisogno è un macigno su tutte le nostre coscienze, sulle nostre vite, sui nostri diritti. Si parla in questi giorni di abbassarei toni di abbassare la violenza. Ma questa che viene perpretrata nei confronti dei malati di SLA, ai quali si rifiuta anche un pc per farli comunicare col mondo, non è forse una spietata, cinica, indegna violenza criminale?

 

Tre anni fa moriva Piergiorgio Welby. La sua lettera non ha ancora una risposta. Vergogna!!!ultima modifica: 2009-12-20T12:09:16+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento