Don Umberto duraminchia

L’ha ridetto. Il Guru de noaltri, anzi el noster Guru, al secolo Bossi Umberto, ha riusato la parola maggica, quella che fa scattare l’orgoglio del popolo nordista. Secessione. Ma perchè il dispensatore di ampolle ha tirato fuori dalla cassapanca l’arcaico termine? Cosa lo ha spinto a buttare sul piatto lo spadone legaiolo? Eppure le cose per la Lega sembra vadano a … Continua a leggere

Gotterdâmmerung – La scomparsa de conflitto sociale e i nuovi rivoluzionari

  Ieri, soffocate dalle solite informazioni sulle dimensioni dell’ego e del pene del premier, due notizie sono passate inascoltate. Una sembrava il tentativo del caporale di imitare le gesta eroiche del capo, sparando la minchiata del secolo, ed è stata fatta da quella cima di Brunetta, che è obbligato a dichiarazioni roboanti, che senno non se lo caga nessuno. Dopo … Continua a leggere

Chimica

      Non sapeva dire cosa l’avesse svegliato, se il fischio dei freni o lo spostamento dovuto alla fermata, ma lentamente aprì gli occhi, nel brusio del vagone, mentre una borsa (ma cosa si portano dietro le donne?) gli sfregava la faccia.   Mancavano ancora due fermate e iniziò a guardarsi attorno, tra visi lontani e profumi aggressivi. Una … Continua a leggere

Oggi mi si è spezzata la vita, ma non ho sentito alcun dolore

Non so di preciso quando me ne sono accorto, se mentre ero in auto andando a lavoro, o in ufficio, tra una pratica ed un caffè. Ma di colpo, senza alcun preavviso, mentre parlavo al telefono, una sensazione precisa è divenuta consapevole. E’ stato come se lo sapessi da molto, è stato come se fosse naturale, anzi ovvio, anzi banale. … Continua a leggere

Perle nell’oceano – la storia di Casa Azul

A volte, durante un viaggio, si è fortunati. Senza che siano segnati su guide o mappe, ci si ritrova in mezo alla bellezza, alla profondità, alla speranza. E’ quello che mi è successo nell’ultimo viaggio, in Mozambico.   Eravamo a Tofo, una magnifica spiaggia fatta di palme e filao, bagnata da un oceano possente, frequentata da megattere e squali balena, … Continua a leggere

Berlusconi e la medicina alternativa

  Il Torcicollo. E’ questo, dopo i comunisti, l’unico ostacolo che Berlusconi non riesce a superare. Sono oramai mesi che l’infido dolore lo tormenta, frapponendosi tra il Capo e le sue attività. Altro che impegni saltati per improvvisi arrapamenti. L’unico motivo addotto ( e perchè non credergli?) è il torcicollo. Ora nella medicina alternativa una malattia, o almeno il sintomo di questa, … Continua a leggere

Cara Litti, ti sono vicino!

  Cara Luciana, ti scrivo in questo momento di sofferenza e di spavento, per manifestarti la mia solidarietà. Essere l’obiettivo di una querela di Berlusconi dev’essere terrribbbile, oltre che levare il sonno e la regolarità intestinale. Sapere che si è in causa con un signore (mi scuso per la libertà di linguaggio) che normalmente quando ha un problema fa una … Continua a leggere