Berlusconi e la medicina alternativa

 

Il Torcicollo. E’ questo, dopo i comunisti, l’unico ostacolo che Berlusconi non riesce a superare.

Sono oramai mesi che l’infido dolore lo tormenta, frapponendosi tra il Capo e le sue attività. Altro che impegni saltati per improvvisi arrapamenti. L’unico motivo addotto ( e perchè non credergli?) è il torcicollo.

Ora nella medicina alternativa una malattia, o almeno il sintomo di questa, è interpretata come un segnale che il corpo manda e che contiene l’informazione di qual’è il vero disagio, la vera difficoltà, il sommo disequilibrio che tormenta il paziente.

In questo caso viene spontaneo interpretare il malessere che si manifesta, ovvero l’impossibilità di tenere la testa girata in avanti, come un segnale inequivocabile.

Il Premier non riesce a guardarsi allo specchio. Solo L’idea di vedersi lo sconvolge, lo tormenta, lo infiamma.

Come non capirlo, d’altronde? provate voi  a guardare quella maschera inespressiva che oramai si ritrova. Troppi lifting, troppe balle, troppo fondotinta. Lo schifo è così elevato che il suo corpo si rifiuta di sottoporsi ad una simile tortura.

Rimedi? difficile, vista la situazione. L’unica possibilità che gli rimane è di organizzare un summit con dei professionisti dell’arte di guardarsi allo specchio senza vomitare. Penso che uno come Fede possa dare dei consigli utili. Sono decenni che ci riesce, e un segreto lo avrà pure imparato, in tutto questo tempo

Berlusconi e la medicina alternativaultima modifica: 2009-09-05T17:16:00+02:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Berlusconi e la medicina alternativa

  1. vicino all’ acquedotto del silvio , dove ci sono un sacco di composti chimici alcaloidi per il dolore , guardate che eì vero ^
    il mio ex ex ex ma veramente ex maestro dir eflessologia plantare diceva a tutti ” uno spiffero di aria puo’ portare alla morte ”
    dovrebbe trasferirsi in paesi piu’ miti silvio , da ghed dafi le piacerebbe?

  2. ie la do io la pace
    voglio dire che state sbagliando tutti nel dire che silvio ha affetto epr una dittatura
    allora il telegiornale di rai 3 dovrebbe sparire , dovrebbe rimanere solo il neutrale onesto tg di rete 4 , e invece lo fanno ancora il tg 3 ^
    poi i giornali repubblica , l’ unita’ e naturalmente liberazione e via dicendo basta , anche libero sta’ rischiano grosso , e invece sono li ancora ^
    poi tutti i portavoce dell’ unione europea via , invece sono ancora li ^
    poi trasmissioni tipo ballaro’ e santoro via invece no sono ancora li ^
    poi solo pochissimi magistrati solo quelli che sanno tutto apposto , gli altri via tutti invece no anche loro sono ancora al loro posto ^
    poi intercettazioni telefoniche via , visto cosa e’ successo?
    hannpo arrestato un capomafia , hanno inveso la pryvacy del cittadino con le intercettazioni ^
    mica un cittadino tipo operaio , col center o manovale quando torna a casa deve iniziare a guardare storto il telefono e aver timore di essere sottosorveglianza , no perche’ il marcio inizia proprio dai piccolini , non penserete che le intercettazioni siano nate proprio per via politica adess , comunque come vedete la dittatura la sta’ facendo il popolo contro silvio e’ perche’ non puo’ aiutare proprio bene altrimenti ……. ^

Lascia un commento