Luce Rossa

Era lì da cosi tanto tempo che non si ricordava neanche lui. Probabilmente da quando era nato. A quell’angolo aveva dedicato tutta la sua vita, giorno dopo giorno.

E ne aveva viste di cose succedere in quell’incrocio. Quel terribile incidente dell’ 86, con tutti quei morti. E il passaggio del sommergibile, su quei trattori speciali. Sembra che lo stessero portando a Milano, ad un museo.

Ma la cosa che più gli era piaciuta era la gente. Passava tutto il tempo ad osservarla. Certo che alcuni erano strani forte, a volte. Gente di tutti i tipi, di tutte le dimensioni, di tutti i colori, Vestiti alla moda, o da lavoro, o con abiti dalle foggie strane.

Eppoi la gente era cambiata, negli anni, sopratutto nei modi di fare. Il cambio delle espressioni era stato lento ma costante,come un cambio di luce, come un rabbuiarsi da tramonto. Più aumentava il traffico, più si ingrandivano le auto e più la gente era nervosa, incazzata.

Sguardi duri, persi nelle loro cose, che di colpo, per una sterzata, per un colpo di clacson, tornavano presenti. E incazzati.

Sempre più spesso urla e gestacci, quando non botte. Ultimamente erano cominciati anche a sentirsi nuovi idiomi, nuove imprecazioni.

Ma a lui piaceva stare li a guardarli. A volte aveva provato ad essere gentile, a ritardare un attimo vedendo qualcuno che era trafelato. Ma il lavoro innanzitutto.

Ma oramai sapeva che era alla fine. Avrebbe perso il lavoro. Quello che più gli dava fastidio era che nessuno glielo aveva detto. L’aveva saputo di straforo, origliando per caso una conversazione tra l’ingegnere e un operaio. ” Allora la facciamo ‘sta rotonda?” ” Certo, il mese prossimo” aveva risposto il capo, mentre guardava un foglio millimetrato.

Da allora un tarlo lo rodeva, tra un verde ed un giallo, fastidioso come uno sbalzo di tensione. “Ma il governo non stava aumentando l’eta per andare in pensione? è forse questo il modo di trattare un semaforo professionista?”

Luce Rossaultima modifica: 2009-03-11T21:11:00+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Luce Rossa

Lascia un commento