Un Bravo Papà

Diceva  Bertolh Brecht “beato il paese che non ha bisogno di eroi”. Concordo pienamente, ma a volte gli eroi capitano, ed è bello vederli. Mi riferisco al Sig. Emanuele Lattanzi, cuoco in quel di Mumbai, coinvolto nella follia che ha sconvolto l’India in questi Giorni.

Il Sig. Lattanzi, novello Abramo al contrario, incurante di teste di cuoio e teste di cazzo, ha portato alla sua bimba il latte, perchè aveva fame. Così, semplicemente. Forse anche il fato, di solito disattento a questi dettagli, ha dovuto chinare il capo di fronte a questo gesto d’amore all’ennesima potenza.

Io penso che il nostro Presidente Napolitano dovrebbe premiare quest’uomo per il suo gesto di una bellezza altruistica abbacinante.

L’azione di Emanuele è stata un puro atto d’amore. Lui non era in quel posto per denaro e la sua vita e quella dei suoi cari non era tra le competenze professionali per cui riceve lo stipendio. Lui ha solo seguito il suo cuore, d’istinto. Altro che gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Se non si premia questo, cosa dobbiamo premiare?

 

Un Bravo Papàultima modifica: 2008-11-29T08:56:40+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Un Bravo Papà

  1. E secondo me la cosa MERAVIGLIOSA è che il papà è un eroe VIVO!!!(ricordi De Andrè?.. aspettava il ritorno d’un soldato vivo, d’un eroe morto che ne farà …)

    Ciaoooo a te uomo verdeeee .. si,tutto bene …Grazie !!! ^_^
    Sereno fine settimana e copri le antenne che fa freddo!!!
    Anty

Lascia un commento