stipendio d’ingresso

Ierisera ad Anno Zero c’era Tito Boeri. L’economista ha presentato il suo libro, in cui analizza la situazione del mercato del lavoro in italia. Il dato che mi ha colpito è stato quello relativo allo stipendio d’inserimento. Il Boeri ha dichiarato che è di 1.200 euro.

MA DOVE CAZZO VIVE QUESTO?

Io mi occupo di personale e non vedo da nessuna parte persone che iniziano con stipendi al di sopra dei mille euro senza tutele e con contratti a termine.

Perchè il Sig. Boeri non prova a fare un giro al mattino presto in molte strade d’Italia a parlare con gli immigrati che aspettano il caporale e gli chiede quanto prendono e quante volte prendono lo stipendio?

E mentre fa il giro prova anche a contare le fabbriche che stanno chiudendo o che sono in cassa integrazione? Caro prof. Boeri, si informi… mica siamo tutti dipendenti Alitalia!

stipendio d’ingressoultima modifica: 2008-10-31T14:37:52+01:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “stipendio d’ingresso

  1. Senza parole, probabilmente avrà bevuto! scherzi a parte, qua due sono le cose: o sono ben consapevoli che vivono in un Paese in cui difficilmente gli organi d’informazione sputtanano chi spara cavolate e quindi le tirano fuori a raffica seguendo l’interesse del momento, oppure sono assolutamente sganciati dalla realtà quotidiana, un pò come Vieri all’intervista delle Iene, un paio d’anni fa, quando gli chiesero “quanto costa un chilo di pane?” e lui “Boh, 10 euro?”
    ciao

Lascia un commento