L’amore ai tempi di Maroni

 

9b4613412d93d1a3f81b02197a36d7a9.jpg

tuu- tuuu-tuut clik Pronto Marja?  si ciao amore, come stai? stai bene? mi manchi molto sai.. e le bambine? dormono? e i tuoi? anche qui stiamo bene, e ti aspettiamo.. Approposito, è arrivata la cucina e la sto montando.. il mobiletto lo vuoi sulla destra del frigo, vero? mannaggia sti spedizioniri, avevano detto che li consegnavano subito.. Ehh si qui sono rimasti tutti contenti per il nostro matrimonio, anche zio Francesco, e il parroco.. Dai non piangere.. lo sai che due anni passano in fretta e che appena posso vengo a trovarti! ciao amore, mi manchi tanto… un bacio alle bimbe… clik

 

PS. il nuovo pacchetto sicurezza allunga di due anni il tempo per poter avere la residenza in caso di matrimoni con extracomunitari, ammesso che i tempi della burocrazia siano rispettati… 

L’amore ai tempi di Maroniultima modifica: 2008-06-02T17:04:13+02:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “L’amore ai tempi di Maroni

  1. Ci sono molte cose di questo governo che mi fanno rabbrividire, credo che dai miei commenti precedenti e dai post sul mio blog tu l’abbia capito, però sotto l’aspetto della legalità mi sa che una stretta era necessaria… siamo un paese eccessivamente garantista, burocratizzato e legalmente lassista, se è chiaro che i diritti della persona vanno difesi nemmeno dall’altra parte bisogna cadere nell’errore di permettere tutto.
    Nel caso che hai esemplificato: se un extracomunitario sposa un italiano non con il secondo fine di ottenere la cittadinanza, quale problema incontra ad aspettare due anni?

  2. insomma.. magari hanno un figlio, magari non posono vivere sotto lo stesso tetto.. ma la famiglia non era il motore del’universo? Quanto poi ai “matrimoni d’interesse”, ce ne sono certo. Ma ci sono anche parenti che se ne fregano dei genitori, lasciandoli a badanti per anni, salvo poi scoprire l’affetto filiale solo quando rischiano di perdere il malloppo… Certo che che bisogna fare qualcosa, ma forse dovremo essere meno ipocriti e non usare le leggi per coprire le falle della nostra società, e l’abbandono dei vecchi è uno di questi

  3. e già il problema è sempre quando incontri il “caso” e ti accorgi che ha occhi orecchi, un volto e ride e piange come te… ma la legge non ammette tutto ciò!
    Sabato sera magd-lein 32 anni un marito , la figlia maggiore insomma tutti e tre in italia manca però il “numero quattro” 18 mesi in senegal, sabato sera bella serata tranne che per la famiglia di Magd-lei e suo marito …”chissà magari ad ottobre quando riorganizzeremo l’incontro fra le etnie del mio paese(specifico ITALIA) ripeto magari eh! Magd-lein …. magari”…………………………………..serena notte uomo verde…Anty

  4. Già, la vita è sempre più grande dei nostri pensieri.. delle nostre regole, delle nostre leggi.. E’ quando ce ne dimentichiamo che nascono i drammi.

    dolce notte!

  5. aspetta, non mi è chiaro: se un extracomunitario sposa un italiano ottiene la carta di soggiorno a prescindere dall’avere la cittadinanza e ha diritto al ricongiungimento familiare. Quindi un eventuale figlio può tranquillamente raggiungere il genitore in italia. Forse ho perso qualche passaggio…

  6. il problema è che i tempi tecnici che servono per ottenere il permesso di soggiorno sono spesso dilatati e non coincidono. Capita spessissimo che prima di ottenere il ricongiungimento si resti senza permesso di soggiorno, o che non sia possibile lavorare mentre si aspetta che arrivi. Tra traduzioni dei documenti, verifica della prefettura e compagnia cantante, quasi mai i tempi vengono rispettati, Così succede che o si stà qui illegalmente (rischiando di essere condannati ed espulsi) o non si può vivere insieme.

I commenti sono chiusi.