La bufala della semplificazione

d96f8e1b80ae3142b4708a84d61f2436.jpg

 

 

In questo clima post elettorale in cui lentamente si stanno affermando le peggio cose ampiamente annunciate, una balla clamorosa continua ad essere spacciata.

E’ la presunta semplificazione della politica. Ambedue gli schieramenti si erano stracciate le vesti nel promettere che dopo le votazioni sarebbero stati presenti in parlamento solo 3 o 4 partiti.

Peccato che subito dopo le elezioni il fantomatico gruppo unico del PD-IDV non si faccia più, e i radicali stanno già cominciando a dire che “hanno bisogno di autonomia”. A destra per ora si è mosso ancora poco, in attesa della composizione della squadra  di governo, ma stiamo solo aspettando, non vi preoccupate.

Il problema è che i regolamenti parlamentari sono ancora quelli della scorsa legislatura, e permettono a chiunque di costituirsi in partito, anche da solo. E di portare a casa soldi, sedi e visibilità.

Non vorrei fare una facile previsione, ma aspettiamo qualche mese, ed in parlamento prolifereranno gruppi, partitini e primedonne, come sempre, del resto.  Abracadabra! 

La bufala della semplificazioneultima modifica: 2008-04-29T23:20:50+02:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo