ancora sul 15 ottobre

  Continua il dibattito ( e come poteva essere diversamente) sui fatti di sabato 15 Ottobre. Ci sono due commenti che mi hanno colpito e sui quali vorrei dire la mia. Il primo lo trovate qui e si intitola “Io amo i Blak Block” . Dopo una lunga e condivisibile analisi, con qualche punta di razzismo alla rovescia per gli … Continua a leggere

53 anni

Ho 53 anni. Per questo, secondo la vulgata attuale del “se ne vajan todos” sarei da terminare come responsabile del disastro attuale. Qualsiasi cosa abbia fatto, è stata corresponsabile di quello che oggi stiamo vivendo, data la mia anagrafe. Questi “nuovi soggetti sociali” capaci di “interpretare le modifiche della società” e che “utilizzano nuove forme di lotta“, sono, a detta … Continua a leggere

E lo chiamano Partito.

Con la vicenda Lassini il PDL dimostra, in modo plateale, che non è un partito. O per lo  meno che non è un partito democratico. Ricapitoliamo: a Milano Lassini (almeno questa è la versione ufficiale, ma non si escludono sviluppi) fa attacchinare dei manifesti che equiparano i magistrati alle Brigate Rosse. Grande scandalo, reazioni indignate. Napolitano interviene, assieme a Alfano, … Continua a leggere

3.32

3.32 Non so quanta gente dormirà stasera. Non so se quelli che alle 3.32 di due anni fa riusciranno a stare sotto le coperte, come se fosse un giorno qualunque, un semplice giro d’orologio, magari di merda, ma simile agli altri. 3.32 l’orologio scorre, le lancette girano implacabili. Solo che il tempo sembra fermo, cristallizzato in quell’attimo terribile. In quel … Continua a leggere

Io posso ospitare e il mio sindaco lo sa, gliel’ho scritto.

Ieri ho scritto al mio sindaco questa lettera: Per La Sig.ra Elisa Ghion Sindaco Di Monteu da Po E pc. Roberto Cota Presidente Regione Piemonte   Monteu da Po, 31 marzo 2011 Egregio Sindaco, Le scriviamo in relazione a quanto sta succedendo in relazione alla sistemazione delle persone arrivate a Lampedusa. Pensiamo che sia un dovere trovare una soluzione rispettosa … Continua a leggere

guerre a la carte

  A sentir gli intellettuali parlare della guerra libica c’è da restare straniati. E’ tutto un susseguirsi di aggettivi e di sottili distinzioni. Guerra giusta, sbagliata, inopportuna, forzata. E per giustificare l’attuale giudizio, questi fini pensatori del danno collaterale, della strage umanitaria, dell’interesse nazionale compongono delle classifiche tra i conflitti del passato, dove l’uso del linguaggio dimostra la profondita del … Continua a leggere

Lettera agli abitanti di Lampedusa

  Egregio sindaco, Le scrivo perchè sono sconvolto da quanto sta capitando nella sua isola, e per manifestarle la mia  personale vicinanza. Le immagini che arrivano dai media sono incredibili, e il comportamento dei sui concittadini meriterebbe di essere premiato, visto come stanno rispondendo al dramma in corso. Io sono consigliere comunale in un piccolo paese (meno abitanti del suo) … Continua a leggere

Dai silvio, falla Ministro!

Egregio Presidente del Consiglio, le scrivo questa lettera dopo aver a lungo meditato sulle nuove nomine che lei si stà accingendo a fare. So che è un momento difficile, preso com’è tra processi, promesse da rispettare, guerre e atomi impazziti. So benissimo che è più facile tradire la parola data ad un dittatore che ad uno Scilipoti, e che per … Continua a leggere

Gli intelligenti.

    E’ da ieri che mi sento ripetere la stessa domanda: ma tu sei per l’intervento in libia o no? Mi si chiede, se ho ben capito, se sono a favore di uno spietato dittatore che bombarda i suoi connazionali, o se sono a favore di chi fino a tre giorni fa era amico di questo dittatore, ci faceva … Continua a leggere