Da quanto tempo?

  Da quanto tempo non voli nel cielo? Da quanto tempo non bevi a fonti nuove, segrete, stregate? Da quanto tempo non senti la lama passarti nel cuore, il sangue scorrere, il desiderio vincere? Da quanto tempo non alzi la testa, non gridi la rabbia, non scagli la pietra? Lo so, il vento è forte e l’aria pesante. Lo so, … Continua a leggere

E’ tornata!

      In principio non se  ne accorse quasi nessuno. In effetti i segnali erano, dapprima, blandi. Furono però i pubblicitari i primi ad avere dei problemi. Non riuscivamo a concentrarsi, le idee per nuove campagne pubblicitarie non arrivavano. Pure nei cinematografi le cose iniziarono ad andare male da subito. Gli spettatori restavano perplessi mentre guardavano le pellicole, non … Continua a leggere

Voglio smettere le lacrime (a new word)

Voglio smettere le lacrime piangerle tutte, finire le scorte; voglio smettere il dolore cicatrizzarlo  con un ferro rovente; Voglio alzarmi nel mattino guardando il mondo con occhi nuovi; voglio poter guardare un figlio senza dovermi pentire; Qualcuno ha un’idea su come si possa fare In questo mondo di carte di credito, di lavoro precario, di protesi chirurgiche?   Sento vecchi … Continua a leggere

Una Foto sbagliata

  Non c’è che questa immagine sbagliata. E’ troppo chiara. con un’inquadratura errata. Sottoesposta. Ma questo non  è il punto. Presa da un ragazzo che ricordo solo vagamente. Un americano, credo. No, un australiano. Qualcosa del genere. Non c’è ragione di amare questa foto. Ma eccola qui. Al centro ci sei tu. E tu sorridi esattamente nel modo in cui … Continua a leggere

E il suo opposto

  Io voglio tutto. Follemente. Spogliato di ogni cosa, in cima ai grattacieli, sparato sulla luna, la risata e la pelle offerte alla mia bocca. Io voglio tutto. Sui letti, contro le pareti, nel fuoco e nell’acqua. I tuoi demoni e il mio. I demoni sono angeli che non si credeva. Impigliato nella loro ali stropicciate, voglio pescare a morte. … Continua a leggere

Sunset ballad

  Il sole al tramonto, la musica scorre, i guai del giorno scendono lievi, mentre la luce si specchia nei suoi occhi Innocenti, innocente. Pensi che tutto è possibile e niente possa colpirti, Baby. Tutto è palpabile e niente può farti male, in questa vita. È tutto a posto, Baby

Living Dead Girl

Rabbia nella gabbia E piscio sul palcoscenico C’è solo un modo sicuro Per portare il gigante verso il basso Scomparse le corde Da pietre di cimitero Con un piede piatto L’ala del diavolo Striscia su di me Striscia in me Muore per me Living Dead Girl Violentando il geek E spacciare il freak Come una gobba spremuta Su un cappio … Continua a leggere

Cieli stranieri

  Volano storni scuri in cupi cieli di paesi stranieri, tra volti straniati e paure grintose.   Lupi antichi ululano da balconi già visti parole nere di sangue, di roghi, di morte.   Mentre in tubi catodici ballano siliconici cloni lobotomizzati, indenni alla vita.      

Quando muore un poeta

  Quando muore un poeta al mondo c’è meno luce, per vedere le cose.   Quando muore un poeta gli uccelli hanno una traettoria in meno tra quelle possibili, e non se ne accorgono.   quando muore un poeta il male sorride felice di aver perso un’avversario.   Quando muore un poeta la mia vita è più piccola la mia … Continua a leggere