Brucia, ragazzo, brucia

          London burning. Questa volta le fiamme sono arrivate nel cuore dell’impero, indisturbate e inopinate. Come Alici nel paese delle meraviglie, i governanti hanno visto il bianconiglio col culo in fiamme attraversare il giardino di casa, increduli e sorpresi. “Cazzo, ma questi sono dei teppisti!” è stata la prima risposta di sociologi imbiancati, politici in  vacanza, … Continua a leggere