Sono un operaio fiat, anzi newco..

 

tempi.jpg


 


Fino ad oggi ero un operaio Fiat, da adesso sono un operaio Newco. La mia fabbrica è sempre la stessa, il cancello è sempre lo stesso, le guardie alla portineria pure. La mensa no, non è più la stessa, l’hanno chiusa, visto che non serve.

Da oggi non posso più scegliere che a quale sindacato iscrivermi, o se fare sciopero o meno. Però lavoro, lavoro, lavoro, lavoro.

Basta con quelle noiose malattie che ogni tanto mi prendevano, da oggi sono sano per forza.  Da oggi non farò più sciopero, che è una perdita di tempo, tanto o faccio quello che dice il padrone o se ne va in Serbia. Che io manco lo so, dov’è la Serbia, ma il nome non mi piace e non ho voglia di trasferirmi.

Da oggi lavoro otto ore di fila, senza pause. Che è giusto. In fondo, ho problemi di linea e saltare il pranzo mi fa solo bene, che così risparmio i soldi per la palestra.

Da oggi sono un operaio newco, e la costituzione mi serve solo da un punto di vista medico, ad averla sana, che altrimenti mi licenziano.

Spero solo che ripristino presto il cottimo, che almeno guadagno un poco di soldi.

Da oggi non sono più un cittadino italiano, sono un operaio della Newco, mica cazzi.

 

Sono un operaio fiat, anzi newco..ultima modifica: 2010-12-29T20:50:00+00:00da saturninoz
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento