dell’informazione, ai tempi del lodo

Gentile telespettatore, siamo costretti ad informarla che da oggi, in corrispondenza dell’entrata in vigore della nuova legge che tutela il primo ministro, non trasmetteremo più alcuna notizia relativa al presidentissimo. Siamo molto spiaciuti di non poter più informarvi delle ultime notizie sugli svaghi di tendenza, che il nostro premier interpreta sempre con elegante maestria. Ma questa norma ci è stata … Continua a leggere

porco stil novo

    Con il Bunga Bunga la rivoluzione berlusconiana è giunta al suo apice. Perfetta sintesi di come il progetto culturale del tappone intende il vivere quotidiano, fatto di ostentazione pubblica di vizi privati, di escort e abusi, prevaricazione e sudditanza. Certo che con alfieri come il nanofuturistaBrunetta e la larva pietosaBondi, il risultato non poteva essere diverso. L’affidare la … Continua a leggere

dell’incidente automobilistico, ai tempi del Lodo..

Esterno notte, zona residenziale, brianza. Un’auto è accartocciata sul ciglio della strada, con attorno vigili del fuoco, carabinieri, curiosi. Poco più in là, un’altra auto, con il frontale sfondato è posteggiata, con i verti oscurati. L’agente: “scusi, eccellenza, può aprire?” il vetro fumeè scende silenzioso, dal lato dell’autista. “E’ morta. guardi, ho visto la dinamica, e so che l’altra passava … Continua a leggere

Terzigno: non lasciamoli soli

  A Terzigno si muore. Di liquami, di polveri tossiche, di manganellate. A Terzigno lo stato, che non è capace di risolvere il problema dei rifiuti e quello della camorra, usa la polizia e i lacrimogeni per “supplenza”. A Terzigno le leggi sono sospese, inutili come un presenvativo per un eunuco, condizione nella quale i cittadini di Terzigno hanno acquisito … Continua a leggere

Storie di partitocrazia minimale. Tra poco si spartiranno anche il posteggiatore abusivo

  Sono un consigliere comunale. In un piccolo comune dell’evoluto Piemonte, terra che vanta di essere all’avanguardia e profondamente democratica. Ieri ho partecipato per la prima volta ad una Assemblea del Consorzio di Bacino (che gestisce, o meglio dovrebbe gestire la raccolta dei rifiuti). Tutti simpatici, tutti che si conoscono, battute e lazzi. Poi si passa al primo punto all’ordine … Continua a leggere

Ci dev’essere un posto anche per te, nella collina di spoon River. Ciao Oliano.

  Oliano. Oliano con i capelli verdi. Oliano con i pantaloni scozzesi e le spillette da balia. Oliano punk, che doveva fare il bassista con le Kandeggina. Oliano che ci siamo fatti l’acido insieme. Oliano che sorride e assomiglia a Bowie, Oliano che ti ascolta, silenzioso e vicino. Oliano che c’ha un’amica ninfomane, ma che a me non l’ha mai … Continua a leggere